Dolcetto e scherzetto

  • dolcetto-o-scherzetto

Meglio evitare il dolcetto del prezzo stracciato

Halloween rappresenta per i bimbi un momento di gioia e divertimento per quella che è una festa pagana di origine Irlandese, diffusasi a causa dell’immigrazione anche negli Stati Uniti, sfociata poi in un rituale molto commerciale e diffusasi nel resto del modo, e quindi anche da noi, da alcuni anni.

L’originale frase, trick-or-treat, tradotta in dolcetto o scherzetto assieme alla zucca a forma di viso ne sono i simboli più significativi.

Questo riferimento ad Halloween mi è venuto in mente pensando alle aziende cadute nelle maglie di operatori telefonici che propongono soluzioni che poi si rivelano peggio di Halloween, poiché prima propongono il dolcetto per poi ritrovarsi anche con uno scherzetto, o più di uno.

Non è raro infatti che agenzie di operatori telefonici a caccia di fatturati e budget da raggiungere propongano per la tua azienda offerte di connettività a prezzi stracciati.

Questo è il dolcetto

All’inizio tutto sembra funzionale ed economico, anche se in campo aziendale è sempre meglio puntare sulla qualità e l’efficienza, l’opportunità di un risparmio è sempre allettante.

Poi, nel tempo, inizi a sperimentare alcune problematiche quotidiane, come il computer che sembra essere molto lento nell’uso dei programmi che hanno bisogno di una connessione a internet, oppure dei veri e propri blocchi di operatività perché, in caso di guasti, il contratto sottoscritto non prevede una linea di riserva.

Magari ti hanno promesso 100 megabit e invece non riesci neanche a consultare dei normali siti web, o sono molto lenti.

Chiami l’assistenza e la prima cosa che ti dicono è che dipende dal tuo computer e non da loro.

Così iniziano gli scherzetti!

Il mondo delle telecomunicazioni è un po’ più complesso di un semplice contratto stipulato velocemente e al ribasso.
La qualità di una linea dati ad esempio, non dipende solo da quanti megabit di picco ti propongono, perché non ti serviranno neanche. Quello che veramente conta sono altri parametri, e non tutti sono in grado di fartelo comprendere subito perché, come detto prima, lo scopo è solo fare più contratti possibile, senza avere particolare cura dei clienti.

NON PERDERTI I PROSSIMI ARTICOLI, RICEVI LE NEWS

Un altro scherzetto tipico lo sperimentano coloro che hanno contratti stipulati diversi anni prima, questa volta, al contrario, con tariffe che non sono più al passo con i tempi.
In questo caso ci si trova a pagare tropo senza avere un servizio che ne giustifichi il prezzo. Nella telefonia fissa aziendale, a differenza di quella mobile, non è semplice fare il nomade tra i diversi operatori e quindi, spesso, ci si trova a rimanere dove si è per paura di andare a finire peggio.

La soluzione che ti propongo invece prevede un adeguamento dinamico del contratto di connettività che è per tutti uguale, quando vengono aggiunti servizi ad esempio, questi valgono per tutti e senza aumenti di prezzo. Inoltre, nel più dinamico mercato della telefonia mobile, le tariffe spesso tendono a scendere.

Te lo dico subito, il dolcetto non sarà nel prezzo al ribasso ma nella qualità di chi fornisce connettività solo al mondo delle aziende.
Se hai un problema ti rispondono in tre squilli e senza dover digitare infiniti numeri per accedere alla persona giusta. Inoltre, può capitare che ti chiamino loro per dirti che qualcosa non va, prima che tu te ne accorga.

Lo scherzetto invece, mi dispiace ma non c’è.

A noi piace lavorare cosi, avvalendoci di fornitori top e senza compromessi al ribasso.

Scopri come affidarti a chi di connettività business se ne intende e non ti riserva sgradite sorprese

SCOPRI ORA!