Cosa succede dietro a un click

Uno dei gesti più banali che facciamo in rete è un semplice click oppure un tap se parliamo di uno smartphone oppure un tablet.

Il click di cui voglio parlare è quello che avviene in azienda per accedere a un servizio remoto. Sempre più strumenti di lavoro vengono delegati al cloud, come E-mail, Centralino, CRM, Gestionale, Server, Hosting per il sito web, servizi di backup.

I vantaggi del cloud sono innumerevoli, a cominciare dal centralino, in modo che esso sia sempre aggiornato e scalabile a fronte di un canone mensile. Ne ho parlato qui.

Succede però spesso che nell’uso quotidiano questi servizi siano troppo lenti da come sia lecito aspettarsi.

A cosa è dovuto?

Quando clicchiamo, facciamo di fatto una richiesta che parte dal nostro apparato e va su internet a prendere l’informazione che vogliamo ottenere e ce la restituisce, di solito su di uno schermo.

Questa azione comporta l’intervento di numerose componenti della rete internet che influiscono sul tempo che ci vuole a soddisfare la nostra richiesta, a partire dal computer o apparato mobile usato, ai cavi, server, router, firewall, grandi centri di smistamento dei dati e anche la distanza fisica influisce.

Non è compito di questo articolo spiegare cosa avviene esattamente dietro le quinte, quello lo lasciamo ai tecnici. Quello che invece ti voglio dire è quello che succede ai tuo dati inviati in rete.

Quando fai un contratto con un operatore telefonico gli aspetti che vengono evidenziati sono sostanzialmente due. La velocità dichiarata e il prezzo.
ADSL, Fibra misto rame, Fibra o Wireless sono la tipologia di connessione ed ovviamente si sceglie la più veloce disponibile nella propria zona e di solito al prezzo più basso.

NON PERDERTI I PROSSIMI ARTICOLI, RICEVI LE NEWS

Quello che acquistiamo però è il collegamento che va dalla sede dell’azienda alla centrale di zona di competenza e si chiama Rete di accesso.

Quindi, cosa succede dopo?

Tutto quello che un’azienda fa in rete occupa banda, ed essa non è infinita. Immagina di inviare dei veicoli in una strada, avranno la possibilità di viaggiare bene se la strada è sufficientemente larga. Però la strada non è riservata solo a te e dovrai condividerla con altri mezzi di altre aziende.

Prova a pensare alle autostrade nel periodo delle ferie estive, anche se sono larghe diventano subito sature, per non parlare dei nodi autostradali dove confluiscono mezzi provenienti da svariate località.

Su internet non è diverso, e quello che succede dopo avviene nella rete di trasporto, dove tutte le connessioni confluiscono ed è come la rete che interconnette tra loro le reti di accesso. È qui che avviene la differenza.

In pratica, prendendo spunto dai mezzi su strada spiegati prima, è come se quando arrivi ad uno snodo autostradale decidessi di cambiare mezzo di trasporto, ti fermi, scendi e monti dall’altra parte con perdita di tempo.

Inoltre, i tuoi dati vengono trasportati insieme a quelli di tantissimi altri utenti, e più le “autostrade” usate dal tuo fornitore di connettività sono larghe più essi viaggeranno velocemente.

Non ci vuole molto a capire se hai sottoscritto un contratto ad un prezzo molto basso per poter  ricavare il giusto margine di guadagno, il fornitore di accesso deve necessariamente aumentare il numero di utenti che fa viaggiare lungo la stessa strada, procurando notevoli ingorghi e rallentamenti agli utilizzatori.

Scegliendo invece un fornitore di connettività che ti garantisca che le sue autostrade siano sufficientemente larghe da non creare ingorghi, e integri nella sua offerta servizi cloud, o che stringa patti di partnership con altri fornitori di tali servizi, come Microsoft e Google ad esempio, significa evitare di far cambiare il meno possibile il mezzo di trasporto ai nostri dati, farli viaggiare più rapidamente e quindi lo scambio di informazioni tra i nostri computer e i servizi cloud saranno molto più veloci, a tutto vantaggio di chi li utilizza e all’azienda che vedrà migliorata la  propria produttività.

Per questo la scelta del fornitore di accesso a internet è strategica per una azienda. Se però non sei un esperto diventa difficile capirci qualcosa, qui interviene ERITEL che con la sua esperienza ventennale è in grado di farti orientare nell’intricato mondo delle telecomunicazioni.

Lionello Flamini - ERITEL

Lionello Flamini

Marketing Communications

 Vuoi saperne di più ?

Inserisci i tuoi dati per essere contattato da un nostro esperto.

+39 071 2215111